domenica 19 luglio 2015

Nabla Butterfly valley : prime impressioni,swatches e comparazioni

Aspettavo da mesi la nuova collezione Nabla e come tutte le cose che attendo con ansia ha tardato ad arrivare.Ammetto di essere rimasta un pò delusa appena ho visto il comunicato stampa perchè non riuscivo a trovare un filo conduttore che potesse legare i colori tra loro e anche perchè dal comunicato stampa non era riuscita a capire la particolarità di alcuni colori.
I miei dubbi si sono dissolti alla vista dei primi swatch e soprattutto dopo aver visto il video del direttore creativo,Daniele Lorusso.
Nel video spiega bene con una precisione e una passione lodevole i vari pezzi della collezione,l'ispirazione alla base della collezione e i vari abbinamenti possibili.
Credo che se avessi visto prima quel video avrei comprato tutto,quindi forse è un bene non averlo visto XD.

Lo splendido disegno realizzato per Nabla dall'artista Conrad Roset racchiude in sè il mood della collezione.
La nuova collezione si chiama Butterfly valley,il cui nome evoca atmosfere magiche,valli piene di fiori,ruscelli,bellissime farfalle dalle ali colorate e fate.
La butterfly valley si basa sulle iridescenze e questo è un pò il filo conduttore che lega i vari pezzi della collezione.


A differenza della Genesis e della Solaris le texture degli ombretti sono molto più sottili e sono state create per farne un uso diverso dal solito.
Per cui non troverete un ombretto super scrivente e burroso come Interference, ma soprattutto texture sottili e costruibili.
La collezione è compostada 8 ombretti e 2 rossetti,attualmente in promo lancio sul sito Nabla fino al 19.


I due rossetti sono :

  • Beverly,rosso lampone scuro e pastello.Matte.
  • Balkis,neutro nocciola rosato.Matte.

Tra gli ombretti che non ho preso ci sono:

  • Peach velvet, pesca aranciato pastello. Matte
  • Pegasus, duochrome lavanda pastello con spiccati riflessi oro-champagne.Satin
  • Moonrise, grigio piombo con un tocco di violetto. Bright
  • Clementine,color mandarino di media tonalità con riflessi dorati.Bright
Gli ombretti che ho scelto sono: Lilac wonder,Babylon e Unrestricted.



Lilac wonder è un ombretto satinato lievemente duochrome dalla base viola-lilla e dai riflessi blu-azzurri freddi.


La texture di questo ombretto è volutamente sottile come spiegato nel video di presentazione. E' stato creato soprattutto per essere sovrapposto ad altri ombretti o per sfumare i contorni del trucco.

sx una sola passata dx 5 passate

Come potete vedere la scrivenza è medio-bassa e bisogna insistere un pò per ottenere una buona coprenza. Una volta applicato per bene si rivela bellissimo,super luminoso e ricco di riflessi.


Questa foto permette di vedere meglio i bellissimi riflessi di cui è dotato lilac wonder.
Lo trovo perfetto per il layering(sovrapposizione su altri ombretti). Sotto lo vedete sovrapposto alla matita 'xpress khol Mesauda e al matitone ombretto Sephora n°14 violet.


Vediamo qualche comparazione.


L'ombretto infinity 253 di Kiko è più freddo e dal finish opaco, Cattleya è più caldo e più intenso di Lilac wonder. Il matitone ombretto Sephora condivide con Lilac wonder solo gli stessi riflessi blu freddi. L'ombretto Deborah tratto dalla palette beautycase small è l'unico ad essere più simile a lilac wonder ma non ha nemmeno un quarto della sua bellezza, in quanto privo di tridimensionalità e dei bellissimi riflessi dell'ombretto Nabla.

In definitva consiglio Lilac wonder a tutte le amanti del genere. La scrivenza non è impeccabile,ma sono ancora alla ricerca di un pennello che mi renda più semplice l'applicazione. In ogni caso è un ombretto che dà il meglio di sè nel layering,quindi applicato su basi scure.

Babylon , verde petrolio dai riflessi smeraldo.



La scrivenza è media e costruibile. Con una sola passata non si ottiene un colore pieno,ma è più semplice da applicare rispetto a lilac wonder.

sx tre passate dx 1 passata

E' un bright dotato di una nota cupa che lo rende più elegante e versatile rispetto ad altri verdi.Capirete cosa intendo vedendo il confronto con altri ombretti.


La matita Petrolio di Neve è più scura e più tendente al verde bosco. Gli ombretti Deborah sono satinati e non luminosi quanto Babylon e inoltre tendono più al blu.
L'ombretto più simile a Babylon è Pixie tears di Neve Cosmetics, ma pur essendo molto simili esistono differenze visibili. Pixie tears contiene più glitter e contiene più blu,mentre Babylon tende più al verde e pur essendo dotato di riflessi non è per nulla eccessivo come Pixie tears(almeno su di me lo è).
Posso affermare con certezza di aver trovato finalmente la tonalità di verde petrolio più adatta a me.Solitamente l'azzurro mi sta malissimo e anche i verdi tendenti più al blu,ma con Babylon è diverso.
E' un tono bellissimo e di classe,grazie a quella nota grigia cupa di cui è dotato.

Unrestricted duochrome prugna/bordeaux dai riflessi oro/bronzo.


Dalla cialda sembra tutt'altro ombretto e questo lo rende ancora più interessante e particolare.
La scrivenza è alta e con un sola passata si ottiene già un buon risultato

sx una passata dx tre passate

Swatch al sole di unrestricted
Alla luce diretta del sole si nota ancor più la base borgogna/rossiccia di cui è dotato.



Qui lo vediamo a confronto con altri ombretti. L'ombretto Sleek Sunset della palette showstoppers e l'ombretto Deborah hanno di simile solo il tono un pò rossiccio.L'ombretto Graphite della palette showstoppers è un marrone bronzato ,privo della base bordeaux di Unrestricted.
Hustle della Naked non c'entra nulla ,mentre Smog sempre di Urban decay è dell'esatto colore dei riflessi bronzo presenti in Unrestricted,ma è privo della base bordeaux.

In definitiva Unrestricted come detto da Nabla è veramente un ombretto gioiello,fatto da una base bordeaux impreziosita da riflessi reali quasi settecenteschi bronzo-oro.
Non credo ci sia bisogno di dirlo ma è il pezzo forte della collezione,di cui non credo che esistano dupe.

Conclusioni finali

La collezione è ben fatta. Il tema è stato centrato in pieno, trovo che gli ombretti abbiano veramente qualcosa di magico e surreale che riporta a dimensioni astratte.
 A mio avviso potevano risparmiarsi un altro "marronazzo" come wild side e inserire un altro tono opaco.
La Butterfly valley ha una buona alternanza di colori freddi e caldi.
L'unica pecca è che se fosse stato possibile avrei realizzato qualche ombretto più scrivente pur mantenendo dei toni leggeri da utilizzare per sovrapposizioni.




E' tutto. Perdonatemi se pubblico il post in extremis prima del termine della promozione,ma non ho avuto modo di farlo prima. Spero sia stato comunque utile a qualcuna di voi.
Fatemi sapere cosa ne pensate. Avete acquistato qualche pezzo della collezione o avete intenzione di farlo?

8 commenti:

  1. Lilac Wonder è un piccolo gioiello, mi piace un sacco <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lilac wonder si adatta tantissimo ai tuoi colori :). Lo vedo proprio perfetto per te!

      Elimina
  2. Risposte
    1. A chi lo dici ho fatto fatica a sceglierne qualcuno...mi sono pentita dopo di non aver preso anche Clementine,Moonrise e Pegasus :/

      Elimina
  3. Lilac Wonder è davvero versatile, ame piace piace sia da solo che sovrapposto ad altri ombretti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione è bello in entrambi i casi ;)

      Elimina
  4. Babylon è molto bello così come Unrestricted, che secondo me è il più particolare della collezione. Io non ho ancora preso alcuna colorazione, ma lo farò presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbiamente Unrestricted è il "gioiellino" della collezione, ma non mi pento di aver preso Babylon ,che trovo molto elegante, e Lilac Wonder che è superversatile e può trasformarsi in diverse tonalità di viola ;).

      Elimina

I commenti costruttivi aiutano a migliorare il blog...lasciane uno ;)